Il potere: origini, metafisica, limiti

Il potere: origini, metafisica, limiti

24,00 20,40

Un’interpretazione controcorrente del potere: siamo abituati a considerare l’assolutismo monarchico come una organizzazione oppressiva agli antipodi dello Stato moderno, ma, in realtà, come dimostra la Storia, a un Re ci si poteva ribellare, fino ad arrivare a ucciderlo, mentre le democrazie esercitano un potere ben più assoluto.

COD: 9788894807479 Categoria:
000

Un’interpretazione controcorrente del potere: siamo abituati a considerare l’assolutismo monarchico come una organizzazione oppressiva agli antipodi dello Stato moderno, ma, in realtà, come dimostra la Storia, a un Re ci si poteva ribellare, fino ad arrivare a ucciderlo, mentre le democrazie esercitano un potere ben più assoluto.

Bertrand de Jouvenel (1903- 1987) è stato uno storico, economista e giurista francese. Uomo di sinistra, pacifista e iscritto al Partito Radicale, rompe con questo ambiente negli anni Trenta, e si avvicina al PPF di Doriot, allontanandosi anche da questo dopo il Patto di Monaco. Uno spirito libero, anticonformista e ribelle, come dimostra questo appassionante saggio politico.

Informazioni aggiuntive

Prefazione di

Matteo Sacchi

N° pagine

412